Maurizio Ciccani per Rome Art Week 2018

Invito

Rome Art Week è una manifestazione a cadenza annuale dedicata all’arte contemporanea nella Capitale con l’obiettivo di costruire una rete tra strutture espositive, artisti, critici, curatori, studiosi, collezionisti e appassionati. Rome Art Week offre al pubblico una panoramica della proposta di arte contemporanea della città di Roma, attraverso eventi in spazi espositivi, open studio di artisti e progetti culturali completamente gratuiti organizzati appositamente per la manifestazione.

La terza edizione di RAW si svolgerà dal 22 al 27 ottobre 2018.

Maurizio Ciccani è felice di aprire il suo studio in Via Portuense 221 per questa occasione. Nella suggestiva cornice di Stazione Trastevere, Ponte di Ferro e il Gazometro, troverete un piccolo nucleo di belle case rosse seminascoste dai palazzoni. Lo studio ricavato al piano terra di un palazzo dei primi del ‘900,  regala la possibilità di ammirare una volta a crociera e particolari lasciati a vista edificati con l’antica tecnica romana di mattoncini e malta. Troverete esposta una serie di dipinti ad olio su legno dedicati a Roma, il quartiere Ostiense con il Gazometro (distanti pochi passi dallo studio) ed altri soggetti inediti.

Per favorire una buona fruizione delle opere e il dialogo con l’artista, si consiglia la visita in gruppi di max 10 persone per volta. È gradita la prenotazione.

PRENOTA LA TUA VISITA 

“…aria” suggestione e fascino dell’elemento naturale che racconta l’ambiente nell’interpretazione di artisti contemporanei emergenti

Galleria d'Arte OrlerSan Martino di Castrozza (TN).jpg

È dedicata al tema dell’aria la collettiva che Affordable Art Point di Emanuela Orler, con l’Associazione per l’arte Dedalo River e la collaborazione di Gallerie d’Arte Orler propone a San Martino di Castrozza (TN) dal 3 al 18 settembre. Si tratta del secondo di una serie di appuntamenti a tema, dedicati agli elementi naturali, per riscoprirne nelle diverse espressività dell’arte contemporanea il significato e il valore oggi.

Il tema è stato scelto pensando alle caratteristiche del territorio. San Martino, infatti, con il suo Parco Naturale e la splendida vista sulle vette dolomitiche, si presenta ancora oggi come un paesaggio incontaminato. L’aria pura e rarefatta delle montagne suggerisce suggestivi stati emozionali ed invita a voler preservare e tutelare tale ambiente.

L’aria è dei quattro elementi naturali quello simbolicamente legato alla vita; è il respiro vitale, lo spazio intangibile che avvolge l’intero universo, rappresentando idealmente la linea di demarcazione tra terra e cielo è il punto di contatto tra la spiritualità e la materia. L’aria come simbolo della vita invisibile da sempre affascina e attira l’attenzione di letterati ed artisti, che la raffigurano come paesaggio ma anche come espressione di sensazioni intime e personali.

In esposizione in questa mostra le opere di Sara Arosio, Domenico Asmone, Nilo Bazzani, Antonella Bucci, Simone Butturini, Gianni Caon, Maurizio Ciccani, Enzo Cursaro, Jacopo Da San Martino, Pieralberto Filippi, Ennio Gaspari, Massimo Lomi, Enzo Martini, Maria Giovanna Mattiazzo, Rita Mazzini, Roberto Modenese, Sara Montani, Mario Patella, Luigi Pretin, Alessio Schiavon, Chicco Taufer, Andrea Tirindelli, Marco Tuzi, Salvatore Zizzi, Burim Abdulai. Artisti che presentando generi diversi, diversi stili e tecniche, mostrano i molteplici significati dell’elemento aria, la suggestione e il fascino di questo elemento naturale che racconta l’ambiente; da quello spirituale legato alla purezza dell’anima o all’idealizzazione di pensieri, a quello più materiale di paesaggio che si rivela nella sua totale bellezza.
Giocando sul significato simbolico o reale dell’elemento aria ogni artista offre spunti nuovi per sensibilizzazione, proprio attraverso l’arte, su un tema di estrema attualità come la sostenibilità ambientale.
Patrocinata dal Comune di Primiero San Martino di Castrozza la mostra, allestita presso la Galleria d’Arte Orler di Via Passo Rolle 75, apre al pubblico sabato 3 settembre alle ore 18:00 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00, fino al 18 settembre.